Novità normative in materia di marchi d’impresa

Nuova disciplina del marchio collettivo (D. LGS. 15/2019, Codice della Proprietà Industriale) e introduzione del marchio di certificazione

Entro e non oltre il 31 DICEMBRE 2020  i titolari di marchi collettivi nazionali registrati ai sensi della normativa previgente al D.LGS. 20.02.2019, n. 15, art. 33, devono, a pena di decadenza, presentare domanda per la conversione del segno in marchio collettivo o marchio di certificazione, ai sensi della nuova disciplina. Il deposito della domanda con modalità cartacea si effettua presso l’Ufficio Marchi e Brevetti della Camera di Commercio.

Il nuovo testo dell’art. 11 del CPI prevede infatti che siano le persone giuridiche di diritto pubblico, produttori, prestatori di servizi o commercianti a poter ottenere la registrazione di marchi collettivi (nella precedente versione dell’art. 11 del CPI, la registrazione di tali marchi risultava invece riservata a non meglio identificati soggetti aventi la funzione di garantire l’origine, la natura o la qualità di determinati prodotti o servizi).

Queste in sintesi le principali novità:

  • Eliminazione del requisito della rappresentazione grafica del marchio (art. 7 C.P.I.);
  • Modifiche alla disciplina del marchio collettivo (art. 11 e art. 157 C.P.I.);
  • Introduzione del Marchio di certificazione (art. 11 bis e art. 157 C.P.I.).

Per approfondire l’argomento e facilitare così la presentazione della domanda, invitiamo le  imprese interessate a contattare con fiducia gli Uffici di Confapi Servizi Toscana Centro SRL telefonando a CONFAPINDUSTRIA FIRENZE  Tel. 055 6266315 o inviando una email a: info@confapiservizitoscanacentro.it

Author avatar
Confapi Servizi
http://confapiservizitoscanacentro.it