Incentivi per la formazione professionale del settore Autotrasporto

Fino a 5 milioni di euro destinati alle imprese per la formazione o l’aggiornamento professionale nel settore dell’Autotrasporto (partecipazioni entro il 19 marzo 2021)

Il nuovo DECRETO 23 gennaio 2021 (Gazzetta Ufficiale Serie Generale n.24 del 30-01-2021) ha determinato l’erogazione di contributi a favore della formazione professionale nel settore dell’autotrasporto.

I fondi, che ammontano a un valore complessivo di 5 milioni di euro, dovranno essere utilizzati dalle imprese per «iniziative di formazione o aggiornamento professionale volte all’acquisizione di competenze adeguate alla gestione d’impresa, alle nuove tecnologie, allo sviluppo della competitività, all’innalzamento del livello di sicurezza stradale e di sicurezza sul lavoro».
Dagli incentivi sono esclusi i corsi di formazione per la professione di autotrasportatore e per l’acquisizione o rinnovo di titoli obbligatori per l’esercizio di una determinata attività di autotrasporto.

I soggetti destinatari delle azioni di formazione professionale sono le imprese di autotrasporto di merci per conto di terzi, di cui «titolari, soci, amministratori, nonché dipendenti o addetti inquadrati nel Contratto collettivo nazionale Logistica, trasporto merci e spedizione» (CCNL).

L’attività formativa sarà avviata a partire dal 19 aprile 2021 e si concluderà entro il 6 agosto 2021.

Le domande per accedere ai contributi devono essere presentate entro e non oltre il 19 marzo 2021, seguendo le specifiche modalità pubblicate sul sito della Società R.A.M. S.p.a. e del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (MIT).

Il contributo massimo erogabile per l’attività formativa varia dai 15 mila euro per le microimprese (con meno di 10 occupati) ai 200 mila euro per le grandi imprese (con 250 o più occupati), mentre i raggruppamenti di imprese possono ottenere un contributo massimo di 800 mila euro.