Controlli straordinari nel settore edile

Aumentano gli infortuni sul lavoro: l’Ispettorato Nazionale del Lavoro avvia una campagna straordinaria

A seguito dell’aumento degli infortuni sul lavoro, verificatisi negli ultimi mesi, l’Ispettorato Nazionale del Lavoro ha avviato una campagna straordinaria di controlli nel campo dell’edilizia.

L’attività di vigilanza, il cui termine è previsto per il 31 dicembre 2021, riguarderà in linea di massima tutte le attività collegate all’edilizia e si concentrerà principalmente sulle aziende che non sono mai state oggetto di ispezione e su quelle già ispezionate precedentemente, ma che hanno manifestato gravi o ripetute irregolarità.
Interesserà inoltre le aziende inattive che hanno ripreso l’attività a ridosso del periodo di vigenza dei bonus per l’edilizia 2021, quelle che operano in rete o che sono interessate dal distacco transazionale, quelle caratterizzate da una maggiore probabilità di rischio infortunistico per via della rotazione del personale impiegato ed infine i cantieri che prevedono la compresenza di più imprese.

Nello specifico, gli accertamenti riguarderanno:

    • Le condizioni di salute e sicurezza, il rispetto dei protocolli anticontagio e la veridicità, effettività e adeguatezza dei percorsi formativi e della relativa attestazione;
    • La corretta instaurazione e gestione dei rapporti di lavoro, con particolare riguardo all’applicazione del contratto collettivo dell’edilizia per le imprese operanti nel settore, ai connessi obblighi di iscrizione alla Cassa Edile, ai falsi part time, alla verifica della genuinità delle posizioni artigiane e dei frequenti sotto inquadramenti dei lavoratori;
    • La gestione e regolarità dei distacchi e delle ipotesi di codatorialità, degli appalti e dei subappalti, con particolare attenzione alle sempre più diffuse forme di esternalizzazione;
    • La verifica della conformità normativa delle attrezzature di lavoro e delle macchine, nonché le modalità del relativo utilizzo durante l’intero ciclo di vita (installazione, preparazione, avvio, funzionamento, pulitura, manutenzione e smantellamento).

Fonte: circolare n°6023 del 27-08-2021 della Direzione Centrale tutela, sicurezza e vigilanza del lavoro