BREXIT, istruzioni per l’uso

Dal 1° Gennaio 2021 la Gran Bretagna uscirà definitivamente dall’Unione Europea, diventando a tutti gli effetti uno Stato terzo

A far data dal 1° Gennaio 2021, il Regno Unito sarà ufficialmente fuori dal mercato unico europeo, con conseguenti limitazioni alla libertà di movimento di persone, beni e servizi.

A questo proposito, il portale della Commissione europea, aggiornato costantemente su come prepararsi alla fine del periodo di transizione, riporta gli avvisi sui preparativi per il settore fiscale e doganale.

In più, la Commissione europea ha stilato una “Brexit Readiness Checklist” per agevolare le imprese di UE e UK che, a prescindere dal risultato dei negoziati, dovranno adattarsi alle nuove disposizioni in vigore dal 1° gennaio 2021.

I certificati rilasciati dalle autorità del Regno Unito non saranno più validi per l’immissione di prodotti e servizi sul mercato dell’Unione. Ciò è particolarmente rilevante per il settore finanziario, dei trasporti e dell’energia. Cesseranno di applicarsi, ad esempio, le autorizzazioni a fornire servizi finanziari nell’Ue a partire dal Regno unito e la Commissione consiglia alle imprese di prepararsi di conseguenza.

Per maggiori informazioni su certificati di origine delle merci e Carnet ATA per il Regno Unito si consiglia di scaricare le informazioni fornite da Unioncamere.

Sul portale WorldPass è stato pubblicato materiale illustrativo (schede di approfondimento e video) realizzato dall’Agenzia ICE, anche in collaborazione con l’Ambasciata italiana a Londra, utile alle imprese che continueranno ad intrattenere relazioni con partner commerciali inglesi.