Rinascimento Firenze, nuovo Bando per la filiera della Moda e del “Lifestyle”

Apertura il 28 dicembre 2020

Il Progetto Rinascimento Firenze  della Fondazione CR Firenze, insieme a Intesa Sanpaolo ed in accordo con il Ministero delle Finanze,  vuole stimolare e sostenere finanziariamente le migliori idee imprenditoriali per il rafforzamento del tessuto economico e sociale della Città Metropolitana di Firenze. Il nuovo Bando si rivolge alle filiere della Moda e “LIFESTYLE” (inclusi cosmetica e profumi) alle quali è dedicato il bando in oggetto.

DESTINATARI:

Micro e  Piccole Imprese con almeno 5 dipendenti,  con sede operativa  nella Città Metropolitana di Firenze: l’elenco dei comuni della Città Metropolitana di Firenze è reperibile a questo link:

https://www.cittametropolitana.fi.it/i-comuni/

Le imprese devono inoltre possedere i seguenti codici ATECO:

  • 13 INDUSTRIE TESSILI
  • 14 CONFEZIONE DI ARTICOLI DI ABBIGLIAMENTO
  • 15 FABBRICAZIONE DI ARTICOLI IN PELLE E SIMILI
  • 20.42 Fabbricazione di profumi e cosmetici
  • 32.12 Fabbricazione di oggetti di gioielleria e oreficeria e articoli connessi
  • 32.13 Fabbricazione di bigiotteria e articoli simili
  • 74.1 ATTIVITÀ DI DESIGN SPECIALIZZATE

Le imprese dovranno avere i seguenti requisiti:

  • l’alta qualità delle produzioni,
  • la capacità di essere presenti nei principali mercati internazionali
  • rappresentare le produzioni e le attività storicamente identificative del territorio
  • aver registrato una contrazione del fatturato 2020 non inferiore al 25% rispetto a quello dell’esercizio precedente per effetto della diminuzione della domanda conseguente alla pandemia da Covid-19.

PROGETTI AMMISSIBILI:

progetti per il rilancio o la riorganizzazione dell’attività d’impresa nei 18 mesi successivi alla presentazione della domanda e il perseguimento dei KPI (Key Performance Indicators)  previsti dal bando,  che abbiano come risultato diretto una positiva ricaduta sul fronte occupazionale nel territori.

TIPOLOGIA DEI CONTRIBUTI :

contributi a fondo perduto da € 20.000 a € 100.000  ai quali si aggiunge un prestito d’impatto concesso da Intesa Sanpaolo indicativamente compreso tra € 60.000 e € 500.000  per ogni singola impresa richiedente; la data di scadenza del prestito è il 31 Dicembre 2030, il tasso d’interesse fisso è pari allo 0,4% nominale annuo e non sono previste garanzie

L’accesso a tali risorse finanziarie è condizionato al cofinanziamento da parte dell’impresa per un importo non inferiore al 50% del contributo a fondo perduto.

EROGAZIONE:

il contributo a fondo perduto e il prestito d’impatto saranno erogati in due tranche:

  • la prima tranche pari al 50% delle risorse deliberate all’avvio del progetto, previa evidenza del versamento integrale del co-investimento da parte dell’imprenditore/socio;
  • la seconda tranche del restante 50% delle risorse deliberate al completamento del progetto.

MODALITÀ  DI PARTECIPAZIONE: la domanda di partecipazione dovrà essere presentata a partire dal 28 dicembre 2020. Il bando chiuderà alle ore 20.00 del giorno 8 febbraio 2021, fatto salvo l’eventuale esaurimento del plafond di contributi a fondo perduto.