Prossima apertura del Bando Internazionalizzazione della Camera di Commercio di Firenze

Contributo a fondo perduto per rafforzare la presenza all’estero delle aziende

Aprirà tra pochi giorni il Bando Internazionalizzazione pubblicato dalla Camera di Commercio di Firenze che prevede un sul contributo a fondo perduto del 50% per attività a sostegno del commercio internazionale rivolto alle aziende iscritte alla CCIAA Firenze o con sede locale nel territorio di Firenze.

Apertura del bando: 25 marzo 2021,  sono ammissibili fatture pagate a partire dal 1° gennaio 2021

Attività agevolabili:

  1. A) locazione degli spazi espositivi, compresa anche la quota di iscrizione, per la partecipazione a mostre/fiere anche digitali, inserite nel Calendario 2021 delle Manifestazioni Fieristiche Internazionali svolte in Italia, consultabili dal sito: http://www.calendariofiereinternazionali.it/.
  2. B) spese per la partecipazione a fiere fisiche o eventi con finalità commerciale svolte all’estero (sia in Paesi UE, sia extra Ue) nonché fiere digitali con impatto internazionale che prevedano le seguenti azioni: realizzazione di spazi espositivi (virtuali o, laddove possibili, fisici, compreso il noleggio e l’eventuale allestimento, nonché l’interpretariato e il servizio di hostess) e incontri d’affari, comprendendo anche la quota di partecipazione/iscrizione e le spese per l’eventuale trasporto dei prodotti (compresa l’assicurazione).

Per queste due tipologie di spesa (A e B) è previsto un massimale di contributo di € 1.000,00

  1. C) spese per campagne di marketing digitale o di vetrine digitali in lingua straniera;
  2. D) spese per lo sviluppo di canali di promozione e sviluppo all’estero (a partire da quelli innovativi basati su tecnologie digitali), quali ad esempio: la realizzazione di “virtual matchmaking”, ovvero lo sviluppo di percorsi (individuali o collettivi) di incontri d’affari e B2B virtuali tra buyer internazionali e operatori nazionali, anche in preparazione a un’eventuale attività incoming e outgoing futura, partecipazione a market place;
  3. E) spese per l’ottenimento o il rinnovo delle certificazioni di prodotto necessarie per l’esportazione in paesi stranieri;
  4. F) spese per la protezione del marchio all’estero;
  5. G) spese per traduzione dei contenuti del sito in lingua straniera;
  6. H) spese per realizzazione cataloghi/brochure/presentazioni aziendali in lingua straniera.

Per le tipologie di spesa  comprese dalla lettera C alla lettera H è previsto un massimale di contributo di € 1.500,00; nel caso il progetto comprenda anche spese inerenti sia il punto A) che il punto B) il massimale per ciascuna impresa sarà pari ad € 1.500,00.

Invitiamo quindi le imprese interessate ad un supporto concreto delle loro strategie di crescita e consolidamento a contattare con fiducia CONFAPI Servizi Toscana Centro SRL, per una prima analisi gratuita di fattibilità e per la miglio gestione delle pratiche necessarie alla presentazione delle domande di finanziamento, rivolgendosi  ai nostri Uffici.