Rinascimento Firenze

Al via il primo bando per l’artigianato artistico rivolto alle piccole e micro imprese con sede operativa a Firenze e Provincia

Rilanciare il settore dell’artigianato artistico attraverso progetti di consolidamento, adeguamento, rinnovamento, innovazione e/o riorganizzazione della propria attività. È questo l’obiettivo del primo dei bandi del progetto “Rinascimento Firenze”, destinato al settore dell’artigianato artistico, per sostenere le imprese e le realtà “no profit” della Città Metropolitana di Firenze che stanno soffrendo per la crisi dovuta al Covid-19.

DESTINATARI

Imprenditori artigiani e botteghe artigiane, anche organizzate nella forma di no-profit (quali ad esempio le imprese sociali e le cooperative), che si distinguano per l’alta qualità delle produzioni e dei materiali, per i processi produttivi non standardizzati, per l’utilizzo di tecniche tradizionali, ma anche per l’introduzione di tecnologie innovative e che rappresentino le produzioni e le attività storicamente identificative del territorio.

Sede operativa nella Città Metropolitana di Firenze.

Attività che abbiano subito gli effetti della crisi legata al Covid-19 con sopravvenuto disequilibrio economico/finanziario temporaneo.

PROGETTO

Progetto credibile per il rilancio della sua attività, da effettuarsi per il tramite di azioni imprenditoriali che generino, direttamente o indirettamente, un impatto misurabile sul territorio (KPI SOCIAL).

Il progetto deve trovare copertura finanziaria con risorse chiaramente individuate, tra cui ricomprendere anche le risorse rese disponibili dal bando. Il progetto potrà prevedere la realizzazione immediata delle attività così come la loro attuazione nel tempo con un vincolo di utilizzo delle risorse nell’arco massimo di 18 mesi.

I KPI sociali, che dovranno essere individuati in modo chiaro e verificabile, riguardano:

  • La stabilizzazione del personale dipendente in essere o l’eventuale ampliamento dell’organico
  • Il raggiungimento dei singoli obiettivi o delle singole attività che saranno realizzati nell’ambito del progetto
  • I KPI

INVESTIMENTO E RELATIVA COPERTURA FINANZIARIA

RISORSE DEL BENEFICIARIO: l’investimento deve essere in parte coperto da risorse permanenti del beneficiario (conferimento di capitale, incremento patrimonio netto, versamento su cc vincolato alla realizzazione delle spese previste dal progetto

CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO: ricompreso tra € 20.000 e € 100.000, sarà proporzionato al progetto presentato, al co-investimento e al prestito di impatto. Più in particolare, il contributo a fondo perduto non potrà essere superiore a 2 volte l’importo del co-investimento.

PRESTITO A TASSO AGEVOLATO: ricompreso tra € 60.000 e € 500.000, con durata decennale e tasso dello 0,40%, sarà proporzionato ai costi/investimenti del progetto e all’entità del contributo a fondo perduto, in particolare non potrà essere superiore a 5 volte l’importo del contributo a fondo perduto;

EROGAZIONE DEL CONTRIBUTO E FINANZIAMENTO

Saranno concessi ed erogati contestualmente in due tranche:

  • la prima tranche nella misura pari al 50% delle risorse deliberate all’avvio del progetto, previa evidenza del versamento integrale del co-investimento da parte dell’imprenditore/socio;
  • la seconda tranche nella misura del restante 50% delle risorse deliberate al completamento del progetto e confermate in sede di verifica dell’uso conforme delle risorse complessive rispetto agli obiettivi del progetto e al raggiungimento dei risultati prefigurati (ovvero i KPI Sociali come meglio definiti nei successivi paragrafi).

SCADENZA

Il bando chiuderà il giorno 11 dicembre salvo esaurimento risorse.

Author avatar
Confapi Servizi
http://confapiservizitoscanacentro.it